ICONOGRAFIA DANTESCA


1 Ritratto di Dante tradizionalmente attribuito a Giotto (o di scuola giottesca). Affresco nel Palazzo del Bargello, Cappella della Maddalena, a Firenze.

2 Ritratto di Dante attribuito a Giovanni del Ponte, raffigurato sul verso del foglio di guardia del codice Ricc. 1040 della Biblioteca Riccardiana di Firenze.

3 Andrea del Castagno, ritratto di Dante: affresco (databile fra il 1449 e il 1451) nel cenacolo dell’ex convento di S. Apollonia, a Firenze.

4 Domenico di Francesco, detto di Michelino, partic. dell’ampia composizione raffigurante Dante e il suo poema: tavola nella basilica di S. Maria del Fiore, a Firenze (1465 circa).

5 Sandro Botticelli, ritratto di Dante (1495 circa), Genève, Collez. priv.

6 Luca Signorelli, ritratto di Dante: affresco (databile fra il 1500 e il 1504) nella Cappella della Madonna di San Brizio, nel Duomo di Orvieto.

7 Raffaello Sanzio, ritratto di Dante: partic. dell’affresco La disputa del Sacramento (1509), nella Stanza della Segnatura, Città del Vaticano.

8 Raffaello Sanzio, ritratto di Dante: partic. dell'affresco Il Parnaso (1510-1511), nella Stanza della Segnatura, Palazzi Apostolici Vaticani, Città del Vaticano.

9 Henry Holliday. Incontro di Dante con Beatrice sul Lungarno (1883), Walker Art Gallery, Liverpool (GB).

10 Gustave Doré, ritratto di Dante, nella serie delle illustrazioni della Divina Commedia (fine '800).

Iconografia Dantesca

Ritratto di Dante tradizionalmente attribuito a Giotto (o di scuola giottesca). Affresco nel Palazzo del Bargello, Cappella della Maddalena, a Firenze.

Iconografia Dantesca

Ritratto di Dante attribuito a Giovanni del Ponte, raffigurato sul verso del foglio di guardia del codice Ricc. 1040 della Biblioteca Riccardiana di Firenze.

Iconografia Dantesca

Andrea del Castagno, ritratto di Dante: affresco (databile fra il 1449 e il 1451) nel cenacolo dell’ex convento di S. Apollonia, a Firenze.

Iconografia Dantesca

Domenico di Francesco, detto di Michelino, partic. dell’ampia composizione raffigurante Dante e il suo poema: tavola nella basilica di S. Maria del Fiore, a Firenze (1465 circa).

Iconografia Dantesca

Sandro Botticelli, ritratto di Dante (1495 circa), Genève, Collez. priv.

Iconografia Dantesca

Luca Signorelli, ritratto di Dante: affresco (databile fra il 1500 e il 1504) nella Cappella della Madonna di San Brizio, nel Duomo di Orvieto.

Iconografia Dantesca

Raffaello Sanzio, ritratto di Dante: partic. dell’affresco La disputa del Sacramento (1509), nella Stanza della Segnatura, Città del Vaticano.

Iconografia Dantesca

Raffaello Sanzio, ritratto di Dante: partic. dell'affresco Il Parnaso (1510-1511), nella Stanza della Segnatura, Palazzi Apostolici Vaticani, Città del Vaticano.

Iconografia Dantesca

Henry Holliday. Incontro di Dante con Beatrice sul Lungarno (1883), Walker Art Gallery, Liverpool (GB).

Iconografia Dantesca

Gustave Doré, ritratto di Dante, nella serie delle illustrazioni della Divina Commedia (fine '800).

© 2008-2015 casa di dante c.f. 80224350589    web design ciro olisterno per grafica elettronica    art director benedetto longobardi ruju